Appalti G8, Piscicelli: "Non ho mai riso dell'Aquila"

1' di lettura

Dopo aver inviato una lettera di scuse ai cittadini aquilani, l'imprenditore finito nel mirino delle intercettazioni dopo il terremoto in Abruzzo prova a difendersi: "Si tratta di un equivoco, la colpa è di mio cognato". Intanto Balducci parla al Gip

Terremoto in Abruzzo, lo speciale

Caso Bertolaso, l'inchiesta appalti Grandi Opere

L'intervista a Guido Bertolaso


Le scuse non bastano. Ne è convinto l’imprenditore Francesco Maria De Vito Piscicelli che si affida alle pagine di Repubblica per dire che lui “non ha mai riso dell’Aquila” e del terremoto che ha provocato più di 300 morti e altre centinaia di feriti. “Non sono io che dico quella frase, è stato mio cognato (Pierfrancesco Gagliardi, ndr)”, dice Piscicelli. “I carabinieri devono aver fatto confusione. Ci sarà il nastro, no?... Io ho detto solo vabbuò, vabbuò. Ero inorridito anch’io quella mattina quando ho sentito quella frase”.

Ieri aveva inviato una lettera aperta al sindaco de  L'Aquila e a tutti gli abruzzesi. "Scrivo perché sono un padre, scrivo perché sono un marito, scrivo perché sono un uomo. Non posso nemmeno pensare che l'ipotesi di un mio coinvolgimento in questa vicenda possa avere offeso persone  che, come me, hanno sofferto e soffrono per i loro cari, per i loro  luoghi, per la loro storia. Anche se innocente mi scuso! Innocente perché come ho già chiarito intendo ripetere non ho mai pronunciato quella terribile frase che ho solo dovuto ascoltare e che mi ha  lasciato, come è chiaro dal tono della telefonata, senza parole limitandomi appunto a rispondere a monosillabi”.

Intanto su Facebook è nato il gruppo “Quelli che a L'Aquila alle 3:32 non ridevano” e il creatore ha raccontato a SKY.it lo sdegno e la rabbia di chi vive il terremoto tutti i giorni . Perché se l'emergenza è finita, la "ricostruzione della nostra città non è ancora iniziata".

Balducci: gara d'appalto regolari. Anemone non risponde al gip




Guarda anche
:
Bertolaso: sbagliai a fidarmi, ma non merito la berlina
"Per Bertolaso una festa megagalattica": l'intercettazione
Quelli che a L'Aquila alle 3.32 non ridevano
Letta: "Bertolaso è una persona straordinaria"
Bertolaso: niente sesso, solo fisioterapia
Bertolaso: sono vittima dell'invidia

Leggi tutto