Vercelli, arrestato presidente della Provincia Renzo Masoero

1' di lettura

L’accusa è di concussione. Secondo indiscrezioni avrebbe chiesto del denaro a un imprenditore della zona in cambio di appalti pubblici. Denaro che avrebbe usato per finanziare la campagna elettorale delle regionali

Il presidente della Provincia di Vercelli, Renzo Masoero, è stato arrestato dal personale della polizia giudiziaria della Procura di Vercelli. L'accusa è di concussione. Masoero, che è anche sindaco di Livorno Ferraris (Vercelli), è stato successivamente messo agli arresti domiciliari.

Secondo indiscrezioni avrebbe chiesto del denaro a un imprenditore della zona in cambio di appalti pubblici per l’ampliamento di alcune discariche. Denaro con il quale avrebbe finanziato la sua campagna elettorale alle prossime regionali di marzo come consigliere della coalizione che appoggia Roberto Cota.

Eletto nelle file di An e a capo di una giunta di centrodestra, Masoero è alla guida della Provincia di Vercelli dal giugno 2002. La riconferma, nel maggio 2007, è avvenuta con un plebiscito che gli ha assegnato quasi il 67% dei voti. Nel settembre 2008 era risultato primo, con il 55% dei consensi, nella classifica sul livello di soddisfazione dei cittadini italiani per la propria provincia.

Leggi tutto