'Ndrangheta, arrestati 2 esecutori della strage di Duisburg

Un'immagine della strage di Duisburg del 15 agosto del 2007
1' di lettura

In manette due affiliati alla cosca Nirta-Strangio accusati di essere gli esecutori materiali dell'uccisione di sei persone il giorno di ferragosto del 2007. Altre 8 persone sono state inoltre colpite da ordinanza di custodia cautelare

La polizia ha arrestato due affiliati alla cosca Nirta-Strangio della 'ndrangheta accusati di essere gli esecutori materiali della strage di Duisburg, nel giorno di ferragosto del 2007, in cui furono uccise sei persone.

Le due persone, arrestate dalla Squadra mobile di Reggio Calabria e dal Servizio centrale operativo, avrebbero agito in complicità con Giovanni Strangio, già finito in manette con la stessa accusa il 12 marzo dello scorso anno.
Oltre ai due presunti esecutori materiali della strage, sono finite in manette altre otto persone, colpite da ordinanze di custodia cautelare emesse su richiesta dalla Dda di Reggio Calabria ed accusate anche loro di essere affiliate alla cosca Nirta-Strangio. L'operazione che ha portato ai dieci arresti è stata denominata "Fehida 3".

Guarda anche:
'Ndrangheta, sequestrati 200 milioni a cosche San Luca
Strage di Duisburg: accuse pesanti per Giovanni Strangio
Preso Strangio: aveva un milione di euro
Le foto della cattura di Giovanni Strangio

Leggi tutto