Milano, clochard aggredito in piazzale Cantore

1' di lettura

Un vagabondo di origine colombiana è stato trovato esanime vicino alla cabina telefonica dove andava a dormire nelle fredde notti milanesi. E’ mistero sulle cause e l’autore dell’aggressione. La procura ha aperto un’inchiesta

Il pm di Milano Maria Teresa Latella ha aperto una inchiesta a carico di ignoti per tentato omicidio per l'aggressione, ieri mattina, a Milano, ai danni di un clochard di origine colombiana, che ora è ricoverato in condizioni molto gravi all'ospedale Policlinico.

L'uomo, Alfonso R.M., è stato trovato esanime e con una profonda ferita alla testa intorno alle 4,15 in una cabina telefonica di piazzale Cantore. Il suo corpo giaceva all'interno della cabina, con la testa sul marciapiede, in una pozza di sangue. Trasportato al Policlinico è stato operato d'urgenza per una frattura scomposta del cranio con conseguente emorragia cerebrale.

Leggi tutto