Crac Parmalat, attesa la requisitoria nel processo d'appello

Calisto Tanzi
1' di lettura

Tra gli imputati l’ex patron Calisto Tanzi, che fondò l'azienda negli anni Settanta, e tre funzionari di Bank of America. Le accuse sono, a vario titolo, aggiotaggio, ostacolo agli organi di vigilanza e falso dei revisori

C'è attesa oggi per la requisitoria del Procuratore generale Elena Maria Visconti nel processo di appello per il crac Parmalat. Il procuratore sarà affiancato dal pm Eugenio Fusco, uno dei titolari delle indagini. Tra gli imputati, il patron di Parmalat Calisto Tanzi che fondò l'azienda negli anni settanta e tre funzionari di Bank of America. Le accuse sono, a vario titolo, aggiotaggio, ostacolo agli organi di vigilanza e falso dei revisori.

In primo grado era stato condannato il solo Calisto Tanzi a 10 anni di reclusione, mentre la società di revisione Italaudit (la ex Grant Thornton) era stata condannata a 240mila euro di pena pecuniaria e alla confisca di 455mila euro. Tutti gli altri furono assolti.

Leggi tutto
Prossimo articolo