Gelo in tutta Italia. Dal 4 Febbraio la situazione migliora

1' di lettura

Il maltempo imperversa su tutta la penisola. Con temperature che nelle regioni del nord andranno sotto lo zero. La neve si è fatta vedere in Puglia. Mentre in Abruzzo continua l'emergenza slavine. GUARDA LE PREVISIONI SU SKY METEO24

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI METEO CON SKY METEO24

L'ITALIA E L'EUROPA SOTTO LA NEVE, L'ALBUM FOTOGRAFICO

Freddo, pioggia e neve caratterizzeranno la settimana in tutta Italia. Il gelo, anche oggi, la farà ancora da padrone soprattutto al centro nord, in attesa dell'arrivo di una perturbazione atlantica che domani sera porterà nuovamente la neve.

Le temperature sono in lenta risalita rispetto a quelle registrate ieri e torneranno nella media del periodo. Il maltempo insisterà sulla nostra penisola, soprattutto al sud, con piogge residue, almeno fino a domenica (7 febbraio). Lunedì 8 tornerà il bel tempo. Dal 4 febbraio, secondo le previsioni del centro funzionale meteo della Protezione civile, cambierà il flusso di correnti perturbate che porteranno in Italia aria più mite. La neve è prevista tra 300 e 500 metri di quota. Si inizierà da Valle d'Aosta e Piemonte, in estensione all'entroterra della Liguria e all'Emilia Romagna occidentale, soprattutto nel Piacentino.

Da venerdì 5 Febbraio il maltempo si estenderà al resto del nord, con la quota neve che è destinata a salire intorno ai 600-700 metri grazie ad afflussi di aria più calda. Non dovrebbe nevicare in pianura. Sul fronte delle temperature, oggi sarà ancora freddo su tutta l'Italia, con gelate in pianura un po' ovunque.

Anche a Roma, la colonnina di mercurio sarà vicina allo zero. In Pianura Padana, non si registreranno temperature di -10 come quelle registrate ieri a Bologna, ma si avrà comunque freddo con il termometro compreso tra i -3 e i -6 gradi. In particolare, a Torino e Milano sono previsti -3 gradi. Con l'arrivo della perturbazione e la copertura nuvolosa da domani, le minime notturne saliranno tutte sopra lo zero. Si tratta di un graduale rialzo termico, che ci riporterà a valori stagionali. Finora le temperature rilevate sono di circa 6 gradi sotto la media del periodo.


SLAVINE

Resta alto l'allarme valanghe a seguito delle abbondanti precipitazioni nevose che hanno interessato l'Abruzzo negli ultimi giorni; nella notte, nel  Comune di Lucoli (L'Aquila), in località La Crocetta a quota  1573 metri, la temperatura è scesa 30 gradi sotto lo zero. A darne notizia il Corpo forestale che, domenica scorsa, aveva collaborato con le squadre di soccorso, alla ricerca di tre escursionisti romani, due dei quali sono morti. Travolti da una slavina a Campo Imperatore.  

Il Cfs consiglia a tutti gli escursionisti e agli enti locali  di "consultare quotidianamente i bollettini meteonivometrici  pubblicati sul sito www.meteomont.org o chiamare il numero di emergenza ambientale 1515 per conoscere in tempo reale le  condizioni delle principali località d'Abruzzesi. Sono sconsigliate anche per la giornata di oggi le uscite sci-alpinistiche ed escursionistiche in quota, a causa di  possibili distacchi di neve a debole coesione o a lastroni di  superficie.

Intanto proseguono le ricerche di una persona dispersa nel comprensorio di Roccaraso (L'Aquila). L'uomo, F.G., residente a Latina, ha trascorso la giornata di lunedì sciando sulle piste della stazione di Roccaraso. L'allarme per lo sciatore disperso è stato dato solo 24 ore dopo quando il personale di vigilanza all'impianto di risalita, riconoscendo l'auto di proprietà di F.G. e notandola nella stessa posizione del giorno precedente, ha chiamato i soccorsi. Subito è intervenuto il Comando stazione Meteomont di Roccaraso, che a avviato le ricerche congiuntamente con le altre forze di protezione civile. Le ricerche sono riprese questa mattina con l'intervento dell'elicottero e delle unità cinofile del Corpo, delle unità altamente specializzate del Soccorso alpino forestale, nonché dei Comandi Stazione Meteomont del Corpo forestale dello Stato di Roccaraso e Rivisondoli.

La procura di Sulmona ha iscritto sul registro degli indagati i due snowbordisti che domenica hanno provocato la slavina sull'Aremogna a Roccaraso nella quale è rimasto ferito uno sciatore. I due saranno anche denunciati per violazione dei regolamenti per essere andati fuoripista ed aver provocato l'incidente.

AUTOSTRADE

Nel frattempo il maltempo e le temperature rigide imperversano per quasi tutta la penisola. Lieve miglioramento in queste ore delle condizioni meteo in alcune regioni italiane, ma le temperature sono ancora basse e restano ghiaccio e neve su gran parte del territorio nazionale. Nonostante ciò l'Anas, grazie all'applicazione del Piano Emergenza Neve, non registra particolari criticità sulla sua rete autostradale. Se non alcuni rallentamenti in Abruzzo, Sicilia, Puglia e Calabria. In Toscana in mattinata sono stati chiusi due tratti di strada statale Aurelia per ghiaccio, ma adesso il traffico è tornato regolare.

Diverse centinaia di uomini e mezzi dell'Anas, tra spargisale, lame e turbine spazzaneve e mezzi di soccorso, sono impegnate da giorni su più fronti per garantire la percorribilità delle strade e la sicurezza degli automobilisti.

Al momento si segnalano in Emilia Romagna ghiaccio sulla statale 3bis, in Toscana ghiaccio sul tratto di Aurelia compreso tra i km 122 e 319 e sulle statali 63, 64 e 67. Nelle Marche, a causa di un incidente tra mezzi pesanti, è chiusa temporaneamente la statale 73bis, mentre per ghiaccio e neve vi sono rallentamenti sulla statale 73Bis.

Rallentamenti per ghiaccio in Abruzzo sulla statale 80. In Puglia rallentamenti per neve sulla statale 272, nei pressi di San Giovanni Rotondo (Fg), e sulla statale 9Dir, nei pressi di Monte Sant'Angelo (Fg). In Sicilia rallentamenti per neve sulla statale 120, sulla 624 e sulla 289.

Situazione tranquilla sull'A3 Salerno-Reggio Calabria, dove si ricorda l'obbligo di catene a bordo tra il km 194 e il km 104. In Calabria nevicate sulla statale 107 e ghiaccio sulla 108Bis.
L'Anas ricorda che in caso di nevicata in corso è sempre obbligatorio, su tutta la rete, il transito con catene montate o pneumatici da neve, raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l'informazione sulla viabilità e sul traffico è assicurata attraverso il sito Anas www.stradeanas.it e tramite il numero unico "Pronto Anas" 841.148.

Leggi tutto