Blocco del traffico, a Milano diminuisce lo smog

1' di lettura

Grazie alla domenica senz’auto a Milano i livelli di Pm10 nell'aria scendono sotto la soglia di attenzione. Risultati positivi anche a Lodi, Monza e Varese. A Bergamo e Brescia lo smog resta sopra la soglia di guardia. Multe per chi ha sfidato il divieto

Dopo il blocco del traffico deciso in molte città della Lombardia, e grazie a un determinante aiuto del meteo, le polveri sottili hanno subito ieri una considerevole diminuzione rispetto ai giorni scorsi. A Milano, ad esempio, dopo venti giorni consecutivi di sforamento del Pm10, i livelli sono tornati sotto la soglia di guardia. Non è stato così invece a Bergamo e Brescia.
Stando ai rilevamenti consultabili nel portale dell'Agenzia regionale per la protezione ambientale, nel capoluogo lombardo le centraline hanno registrato una concentrazione di polveri sottili tra i 38 microgrammi per metrocubo e i 35, al di sotto, quindi, del limite europeo di 50. Anche a Lodi e a Monza, dove ieri le auto non potevano circolare, lo smog è sceso sotto la soglia di guardia (47 nel capoluogo brianzolo, 34 a Lodi). A Varese, dove l'amministrazione ha disposto le targhe alterne, i valori sono ritornati entro i valori di guardia. A Bergamo e Brescia, invece, malgrado una consistente diminuzione determinata probabilmente anche dal blocco del traffico, le polveri sottili sono rimaste al di sopra del tetto europeo, con medie di 60 microgrammi a Bergamo di 54 a Brescia.

A Milano in tanti, però, hanno comunque circolato per la città nonostante i divieti. Così, alla riapertura delle vie, il dato definitivo delle multe è stato di 697 verbali su 4143 veicoli controllati dai vigili.

Leggi anche:
Milano a piedi per combattere lo smog
La protesta dei genitori contro lo smog davanti al Comune
Smog, Milano si ferma, hinterland no

Blocco totale del traffico a Milano

Leggi tutto