Torino, folle di gelosia riduce rivale in fin di vita

1' di lettura

Un 19enne è stato arrestato a Collegno per aver aggredito con calci e pugni un coetaneo, reo di aver fatto alcuni "squilli telefonici alla fidanzata". Ma le telecamere di un bar ne hanno permesso l'identificazione. GUARDA IL VIDEO

I carabinieri di Torino hanno arrestato a Collegno un 19enne incensurato con l'accusa di tentato omicidio. Accecato dalla gelosia per essersi accorto di "squilli telefonici fatti alla fidanzata", l'indagato ha chiesto al presunto rivale, poco più che ventenne, di incontrarlo in un bar di Savonera, frazione di Collegno. Raggiunto il luogo dell'appuntamento, l'ha aggredito con calci al torace e alla testa, senza dargli nemmeno la possibilità di chiarirsi. Ma le telecamere del locale hanno ripreso la scena, consentendo alle forze dell'ordine di individuare il giovane. Il video mostra, infatti, il 19enne, che si scaglia contro il coetaneo, per poi assalirlo con una sequenza di calci e pugni. La vittima è stata operata per un ematoma al cervello ed è ricoverata in prognosi riservata.

Leggi tutto