Ischia, demolita la casa abusiva. Torna la tregua

1' di lettura

La ruspa ha abbattuto la residenza all’origine di una giornata di guerriglia urbana. I cittadini avevano infatti cercato di impedire la demolizione con barricate. Negli scontri con la polizia c’erano stati anche feriti

E' tregua a Casamicciola (Ischia), dopo gli scontri di ieri con la polizia che ha eliminato le barricate realizzate lungo la strada al Fango, sgomberato la piazza ed eseguito la sentenza della magistratura che prevedeva la demolizione dell'abitazione abusiva che ha causato una giornata di guerriglia.

La residenza di Giuseppe Impagliazzo è stata demolita dalla ruspa nella serata di ieri. Il proprietario dell'abitazione, con la moglie e la figlioletta di 5 anni, è stato ospitato in casa di alcuni parenti. I 'patteggiamenti' chiesti dai legali, nel corso degli anni, sono stati questa mattina oggetto di discussione e critica sull'isola d'Ischia. Centinaia di cittadini hanno patteggiato ai processi accettando come pena accessoria proprio la demolizione dell'immobile.

Circostanza questa che suscita delusione nei residenti che non comprendono l'azione della Procura della Repubblica di Napoli. Tra la gente c'è speranza per un condono che sani la situazione che si è creata.

Guarda anche:
Ischia, scontri tra polizia e cittadini: LE FOTO
Un video amatoriale con le scene di guerriglia urbana
Abusivismo, a Ischia un corteo contro la demolizione

Leggi tutto