L'Aquila, i parenti delle vittime contro il processo breve

l'aquila
1' di lettura

Il comitato dei familiari delle vittime della casa dello studente hanno manifestato durante l'apertura dell'anno giudiziario delle camere penali. A rischio i procedimenti che dovrebbero fare chiarezza sui crolli del 6 aprile scorso

Terremoto in Abruzzo. VAI ALLO SPECIALE
L'Aquila prima e dopo il sisma: guarda tutte le foto


No al processo breve, no a chi vuole mettere a rischio i procedimenti sui crolli del sei aprile 2009, questo il concetto espresso dai familiari delle vittime della Casa dello Studente che hanno manifestato davanti al teatro dell'Aquila dove si svolgeva la cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario dell'Unione camere penali. Gli avvocati, giunti nel capoluogo abruzzese, si sono dichiarati solidali con i manifestanti e si sono uniti nel critica al processo breve.

Gli avvocati penalisti, che chiedono con urgenza una riforma della giustizia, hanno poi bollato per bocca del presidente dell'Unione Camere Penali Oreste Dominioni come poltica la protesta che l'Anm ha deciso di inscenare all'apertura dell'anno giudiziario alla presenta del ministro Alfano.

Guarda anche:

Abruzzo ieri e oggi: l'album fotografico
Bertolaso: L'Aquila è il più grande cantiere d'Italia
Terremoto in Abruzzo: "Dove passeremo l'inverno?"
Vai allo Speciale Terremoto in Abruzzo
Abruzzo, in 5 mesi dalle tendopoli alle prime case di legno

Leggi tutto