Omicidio Russo, condanna definitiva a 16 anni per la Matei

Doina Matei a bordo di un'auto dei carabieri dopo l'arresto il 30 aprile 2007
1' di lettura

La Cassazione ha rigettato il ricorso della ragazza rumena che nell'aprile 2007 uccise Vanessa Russo dopo averla ferita a un occhio con l'ombrello al termine di un banale diverbio nella metropolitana di Roma

E' definitiva la condanna a 16 anni di reclusione inflitta alla romena Doina Matei per l'omicidio di Vanessa Russo, la ventenne morta nell'aprile del 2007 dopo essere stata ferita ad un occhio con un ombrello dall'imputata, nel corso di una banale lite alla stazione Termini della linea metropolitana. La quinta sezione penale della Cassazione ha infatti rigettato il ricorso della Matei contro la sentenza della Corte d'assise d'appello della Capitale che, il 25 novembre del 2008, le aveva inflitto 16 anni di carcere per omicidio preterintenzionale aggravato dai futili motivi.

Guarda anche:
Omicidio Russo, Doina Matei chiede aiuto a Napolitano
Omicidio Vanessa Russo, confermati i 16 anni a Doina Matei

Leggi tutto