Diritti tv: posizione di Berlusconi forse stralciata

1' di lettura

Se il legittimo impedimento dovesse continuare i giudici di Milano potrebbero separare il processo del premier da quello degli altri imputati. Un'ipotesi rigettata dalla difesa.

I giudici della Prima Sezione penale del Tribunale di Milano hanno accolto il legittimo impedimento, motivato da un viaggio istituzionale in Israele, avanzato dai legali di Silvio Berlusconi per la prossima udienza del processo su presunte irregolarita' nella comprevendita dei diritti televisivi e cinematografici. Il processo riprendera'
il primo marzo.

"Se dovessero persistere i legittimi impedimenti - ha detto il presidente del collegio, Edoardo D'Avossa - saremmo costretti a separare i procedimenti" e, quindi, a stralciare la posizione di Silvio Berlusconi da quella degli altri imputati.

Leggi tutto