Denise Pipitone, la mamma: finalmente si cercherà mia figlia

1' di lettura

Piera Maggio, madre della bimba scomparsa a Mazara del Vallo nel 2004, commenta a SKY TG24 la decisione del giudice, che ha disposto ulteriori indagini e rinviato a giudizio la sorellastra della piccola

“E’ il primo processo in Italia dove si applica la nuova legge”. Così Piera Maggio parla ai microfoni di SKY TG24 del dibattimento che vedrà imputata Jessica Pulizzi, sorellastra di Denise, accusata di concorso in sequestro di persona con l'aggravante applicata quando la vittima ha meno di 14 anni. Una fattispecie, quest’ultima, introdotta con il pacchetto sicurezza varato dal governo, fortemente sollecitata dalla mamma di Denise e dal suo legale.
La mamma della bambina rapita a Mazara del Vallo l'1 settembre 2004, si è battuta in prima persona per la nuova normativa, che prevede inoltre che il reato sia discusso davanti a un tribunale ordinario collegiale e non più, come in passato, da un giudice monocratico.

Piera Maggio esprime anche la sua soddisfazione per la riapertura delle indagini, decisa dal giudice per l’udienza preliminare. “Adesso posso dire che si inizierà a cercare mia figlia”.

Leggi tutto