Firenze, donna a capo di una gang di cinesi

1' di lettura

Era il capo di una gang che chiedeva regolarmente il "pizzo" ai commercianti della zona. In sei sono finiti in manette

Era il capo di una banda di soli uomini, la quarantaseienne cinese che ieri pomeriggio si e' presentata per la quarta volta consecutiva, dal 10 dicembre scorso, in un laboratorio di pelletteria, gestito da connazionali, tentando di estorcere denaro. A fermarla gli agenti delle Volanti di Firenze diretti dal vice questore Roberto Sbenaglia che per lei e per cinque uomini della sua "gang", di eta' compresa tra i trentototto e ventisei anni, hanno fatto scattare le manette per tentata estorsione.

Leggi tutto