Casalesi, la Cassazione conferma carcere a vita

1' di lettura

Sedici ergastoli e otto condanne a pene inferiori. La Suprema Corte romana convalida interamente le pene inflitte agli imputati del processo Spartacus da parte della Corte d'assise d'appello di Napoli. Saviano: "La camorra non è imbattibile"

Tutto confermato: sedici ergastoli e otto condanne a pene inferiori, dai 2 ai 30 anni. Questa la sentenza della prima sezione penale della Cassazione, che ha così avallato le decisioni della Corte d'assise d'appello di Napoli nei confronti degli imputati del processo Spartacus, tra cui Francesco "Sandokan" Schiavone e Francesco Bidognetti, detto Cicciotto 'e Mezzanotte, incontrastati boss del clan dei Casalesi.

Guarda anche:
Camorra, il 15 gennaio la Cassazione decide sui Casalesi
Trovato tesoro Casalesi, sequestrati beni per 50 mln di euro
Spartacus, Saviano: è solo l'inizio della battaglia

Leggi tutto