Processo Mills, "atti inutilizzabili"

1' di lettura

E' la richiesta dei legali del premier Silvio Berlusconi ai giudici di Milano. Per gli avvocati anche il capo di imputazione è inutilizzabile

Sono "inutilizzabili" e pertanto da rinnovare gli atti formatisi nel corso del processo che portò alla condanna dell'avvocato inglese David Mills nel dibattimento che vede imputato Silvio Berlusconi. A sostenerlo sono stati gli avvocati del premier, Piero Longo e Niccolò Ghedini, i quali hanno chiesto anche che sia dichiarato inutilizzabile il capo di imputazione che, sulla scorta di una contestazione suppletiva, colloca il momento consumativo del reato nel 2000.

Guarda anche:
Sentenza Mills, le motivazioni: corrotto dopo testimonianza
Mills, confermato condanna a 4 anni e 6 mesi di reclusione
Lodo, Mills a SKY TG24: "In Italia succede di tutto"
Mills condannato in primo grado a 4 anni e 6 mesi
Mills corrotto dal premier. Berlusconi: sentenza scandalosa

Leggi tutto