Haiti, i soccorsi dell'Italia al paese distrutto dal sisma

1' di lettura

L'aereo militare C130 con i primi aiuti destinati dal governo italiano ad Haiti, che doveva atterrare intorno alle 7, on è riuscito ad atterrare a Port-au-Prince. Probabile atterraggio a Santo Domingo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA SU SKY TG24

LE FOTO DEL DISASTRO
I VOLTI DELLA TRAGEDIA
LE NUOVE IMMAGINI DA HAITI

TESTIMONIANZE DALL'INFERNO . Ascolta le voci dei sopravvissuti

L'aereo militare C130 con i primi aiuti destinati dal governo italiano ad Haiti, che doveva atterrare intorno alle 7 ora italiana nel paese caraibico devastato dal terremoto, non è riuscito ad atterrare a Port-au-Prince, dove l'aeroporto ha subito pesanti danni. Lo riferiscono fonti della Farnesina. L'aereo militare - che trasporta un ospedale da campo, personale medico e una squadra della Protezione Civile - potrebbe dunque cambiare destinazione ed atterrare a Santo Domingo, da dove gli aiuti sarebbero poi spostati tramite pullman nelle aree colpite dal disastro. E intanto il ministro degli Esteri italiano, Franco Frattini, avverte: "Mancano all'appello decine di italiani" .

Il video:




Guarda anche :
Haiti, arrivano i primi soccorsi
Terremoto Haiti, i video amatoriali finiscono in rete
Facebook si trasforma in una bacheca d'emergenza
La testimonianza di un sopravvissuto
Croce Rossa: "In piedi un solo ospedale"
Haiti, il paese più povero d'America
Tutte le notizie su Haiti
Il meteo sulla regione colpita

Leggi tutto