Roma, aggredì due gay: condannato "Svastichella"

1' di lettura

E' stato condannato a 7 anni di reclusione dal Gup del Tribunale di Roma il 40enne Alessandro Sardelli. Il 21 agosto dell'anno scorso ha aggredito e ferito con un coltello due omosessuali che si baciavano

Condanna a sette anni di reclusione, previo riconoscimento della seminfermita', per Alessandro Sardelli, conosciuto a Roma come 'Svastichella, di 40 anni, il quale, il 22 agosto scorso aggredi' davanti al Gay Village di Roma una coppia gay ferendo gravemente con il coccio di una bottiglia un giovane di 31 anni, Dino rimasto ricoverato in ospedale per alcune settimane. La sentenza e' stata emessa dal gup Rosalba Liso al termine del procedimento tenutosi con il rito abbreviato. Sardelli e' stato riconosciuto responsabile di tentato omicidio, lesioni e porto improprio di arma. Il pm Pietro Pollidori aveva sollecitato la condanna dell'imputato, che effetto della scelta del rito ha beneficiato dello sconto di un terzo della pena, a dieci anni di carcere. "Svastichella" e' stato inoltre condannato a risarcire, tramite provvisionale, Dino nella misura di diecimila euro, Giuseppe, l'altro aggredito, con duemila euro. All'Arcigay Roma, costituitasi parte civile nel procedimento (ed era la prima volta che accadeva), e' stato riconosciuto il risarcimento simbolico di un euro. "Svastichella" e' stato inoltre condannato al pagamento delle spese processuali ed all'interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Leggi tutto