Rosarno: operazione contro la n'drangheta. Arresti

1' di lettura

La squadra mobile di Reggio Calabria ha arrestato 17 membri del clan Bellocco, la cosca dominante nella piana di Gioia Tauro. Sequestrati beni per centinaia di migliaia di euro. L'inchiesta non ha niente a che vedere con gli scontri dei giorni scorsi

E' in corso a Rosarno una operazione della squadra mobile di Reggio Calabria per l'esecuzione di 17 ordinanze di custodia cautelare contro altrettanti presunti affiliati alla cosca Bellocco della 'ndrangheta. L'operazione viene condotta in collaborazione con la squadra mobile di Bologna e non ha nulla a che vedere con gli incidenti accaduti nei giorni scorsi a Rosarno legati alla presenza degli immigrati.

Agli arrestati viene contestato il reato di associazione per delinquere di tipo mafioso. Eseguito anche un sequestro di beni per alcune centinaia di migliaia di euro. L'operazione prende spunto da un'indagine della polizia che nel luglio scorso aveva portato all'esecuzione di alcuni fermi nei confronti di affiliati all' 'ndrangheta che avevano realizzato una base operativa criminale a Bologna e in altri centri dell'Emilia Romagna.

Guarda anche:
La protesta di Rosarno: non siamo razzisti
A Bari oltre 300 immigrati. Rosarno, ruspe ancora al lavoro
Rosarno, non è sempre stata guerra
Il Papa: gli immigrati vanno rispettati
"Io da otto anni a Rosarno, mi sento integrata"
Rosarno, immigrati trasferiti. Demoliti gli accampamenti
Rosarno, l'inferno della baraccopoli "nera"
Saviano a SKY TG24: gli immigrati difendono anche i nostri diritti
Roma, scontri al corteo antirazzista

LE FOTO DELLA RIVOLTA

LE FOTO DEL TRASFERIMENTO DEGLI IMMIGRATI

Leggi tutto