Stupro di Capodanno, giovane si presenta al pm

1' di lettura

Un ragazzo si è costituito per raccontare la sua versione dei fatti, facendo delle parziali ammissioni: avrebbe spogliato la ragazza ma non l'avrebbe violentata. L'indagine è "congelata" perché la vittima non ha ancora presentato denuncia

E' entrato nella stanza in cui poco prima, insieme a due amici, aveva accompagnato la ragazza perché ubriaca fino alla semi incoscienza e l'avevano adagiata su un divano. Dopo averla spogliata l'ha molestata. Poi si è rivestito ed è tornato nel salone in cui in corso la festa di Capodanno, lasciando la ragazza seminuda. Questa la confessione resa da un giovane romano, figlio di un noto professionista, al Pm Stefano D'Arma, titolare dell'inchiesta sullo stupro che una giovane romana di 24 anni ha dichiarato di aver subito la notte di San Silvestro nel castello Costaguti di Roccalvecce.

Guarda anche:
Stupro di Guidonia, i quattro romeni condannati a 16 anni
Milano, arrestato stupratore riconosciuto su Facebook
Foggia, branco di minorenni stupra una coetanea
Stupro Caffarella, il dna inchioda i due nuovi fermati

Leggi tutto