Immigrati Rosarno, il prefetto: "No a sgomberi forzati"

1' di lettura

Ritornata la calma nel comune reggino e trasferiti 350 extracomunitari nel centro di prima accoglienza di Crotone, si pensa a dare una diversa sistemazione ai restanti lavoratori di colore. Ne ha parlato con SKY TG24 Luigi Varratta

La violenta protesta degli immigrati di Rosarno, a seguito di una sparatoria contro alcuni di loro, è terminata con il trasferimento di 350 extracomunitari nel centro di prima accoglienza di Crotone. Mentre i rosarnesi plaudono al gesto, si pensa adesso a dare una diversa sistemazione ai restanti immigrati, ancora ammassati in un ex plesso industriale alla periferia del comune. Ne ha parlato, in diretta telefonica con SKY TG24, il prefetto di Reggio Calabria, Luigi Varratta, il quale ha però ribadito: "Non ci saranno assolutamente sgomberi forzati". Ecco le sue parole.

Leggi tutto