Bari, paziente cade dall'ambulanza e muore

La magistratura indaga sulla morte di un anziano caduto da un'ambulanza a Bari
1' di lettura

Il veicolo sarebbe partito con il portellone posteriore aperto e l'anziano che era a bordo sarebbe scivolato fuori dalla vettura, battendo la testa. La Direzione del Policlinico smentisce la ricostruzione. Sull'episodio è stata aperta un'inchiesta

Un anziano ha perso la vita a Bari in seguito a un incidente avvenuto mentre era a bordo de un'autoambulanza. Il veicolo sarebbe partito con il  portello posteriore aperto e l'anziano che era a bordo sarebbe scivolato fuori dalla vettura, battendo la testa. E' accaduto a Bari il 22 dicembre scorso a un uomo di 80 anni e, secondo il “Corriere del Mezzogiorno”, sulla vicenda c'è già un'indagine in  corso.

"Il fascicolo - si legge sul quotidiano - è nelle mani del pm Ciro Angelillis, che ha dato mandato alla polizia giudiziaria di acquisire le cartelle cliniche dell'uomo e si accinge a nominare un medico legale per eseguire l'autopsia sul cadavere dell'anziano. L'80enne è morto poco prima di Natale, lo scorso 22 dicembre, dopo alcuni giorni di agonia post operatoria. Nonostante l'età e qualche piccolo problema, l'anziano godeva in generale di buona salute. Dopo il decesso, la famiglia dell'uomo ha presentato una denuncia in commissariato ed è stato aperto un fascicolo".

La Direzione Generale del Policlinico smentisce però in una nota che la caduta accidentale del paziente 80enne da un'ambulanza sia stata determinata "dall'apertura improvvisa del portellone del mezzo di soccorso" né "dalla ripartenza" del mezzo "prima che il paziente fosse sceso".

Intanto i nomi di alcuni dipendenti del policlinico di Bari - tra personale medico e paramedico - saranno iscritti nel registro degli indagati della procura di Bari per cooperazione in omicidio colposo. Lo si apprende da fonti giudiziarie baresi che precisano l'iscrizione è un "atto dovuto" per poter eseguire l'autopsia.

Leggi tutto