Noemi: "Dopo l'aggressione a Berlusconi ora ho paura per me"

Noemi Letizia si muove tra la folla di curiosi per strada
1' di lettura

La ragazza che ha scatenato un caso politico in Italia per la sua amicizia con il presidente del Consiglio rivela: "Dopo quello che è successo a lui ho capito che ci sono persone senza scrupoli. Mi piace il contatto con la gente ma non giro mai sola"

"Spesso mi sono sentita disprezzata e adesso sto avendo paura: dopo quello che è successo a Berlusconi mi rendo conto che alcune persone non si fanno più scrupoli. Sono felice di stare a contatto con la gente però, a volte, penso anche che potrebbe accadermi qualcosa e non giro quasi mai sola". Lo dice Noemi Letizia, la 18enne che ha scatenato un caso politico dopo la partecipazione del presidente del Consiglio alla festa per i suoi 18 anni. In un'intervista al settimanale "Diva e Donna" dice: "Ho telefonato al premier, insieme con i miei genitori, per fargli gli auguri di pronta guarigione e buon anno: mi sono sentita molto coinvolta quando l'ho visto ferito, è stato toccante". Poi rivela: "La notorietà legata a Berlusconi, nella professione, mi penalizza: mi hanno negato lavori senza nemmeno concedermi un provino".

Guarda anche:
Berlusconi colpito al volto dopo un comizio a Milano
Berlusconi, le foto dell'aggressione

Leggi tutto