Allarme terrorismo, Frattini: "Body scanner anche in Italia"

Body scanner
1' di lettura

Il ministro degli Esteri a SKY TG24 parla di rafforzare i controlli negli aeroporti italiani: "Il terrorismo internazionale è una minaccia senza volto. Il diritto a non saltare in aria è una precondizione per tutte le libertà". GUARDA LA FOTOGALLERY

BODY SCANNER, GUARDA LE FOTO

TRA SICUREZZA E PRIVACY, ECCO COME FUNZIONA

Il terrorismo internazionale è "una minaccia senza volto, asimmetrica" che conta su "un esercito irregolare che può essere all'angolo della nostra casa, sull'aereo o sul treno sul quale viaggiamo". E' quanto ha detto il ministro degli Esteri Franco Frattini, intervenuto a Sky Tg24 pomeriggio, dove è tornato a difendere l'uso dei body scanner negli aeroporti come misura "necessaria" contro i terroristi.

"Credo che ormai sia arrivato il momento di dire che dobbiamo essere più attrezzati nei confronti dei terroristi", ha affermato il titolare della Farnesina che, pur definendo "inalienabile" il diritto alla privacy, ha definito "il diritto a non saltare in aria una precondizione per tutte le libertà". "Per non diffondere la psicosi e la paura, dobbiamo dire che c'è una tecnologia moderna e che la usiamo", ha aggiunto il ministro.

Guarda anche:
Body scanner anche negli aeroporti italiani
Obama, vertice alla Casa Bianca contro il terrorismo
Terrorismo, più controllo negli aeroporti italiani
Paura e caos nello scalo di Newark
Gli Usa pensano a rappresaglia nello Yemen
Fallito attentato sul volo Amsterdam-Detroit
Obama: lotta al terrore. Ma negli Usa cresce la paura

 

Leggi tutto