Eurostar Bari-Roma, disabile costretto a scendere dal treno

1' di lettura

Non ha il biglietto, non è riuscito a comprarlo a causa del suo handicap. Ha con sé i soldi e li mostra al controllore. Ma non è sufficiente, il ragazzo senza braccia viene fatto scendere. la replica di Fs: mai fatto scendere dal treno

27 dicembre, Eurostar Bari-Roma. Il controllore passa a chiedere i biglietti. Il passeggero non è munito del documento di viaggio, ma ha con sé i soldi per procedere con l'acquisto. Non è riuscito a comprarlo prima a causa del suo handicap; non ha le braccia.
La sua spiegazione, però, non è sufficiente. Non può continuare il viaggio e viene fatto scendere dal treno. 

Questo il racconto di Shyulim Vogelmann, scrittore israeliano nato in Italia a Firenze, che viaggiava sullo stesso vagone. E oggi ha raccontato questa storia sulle pagine di Repubblica.

Le Ferrovie dello Stato, rendendo conto delle prime risultanze dell'indagine interna sulla vicenda del giovane disabile senza biglietto sull'Eurostar Bari-Roma, precisano in una nota che "il viaggiatore non è mai stato fatto scendere dal treno", e "il biglietto gli è stato acquistato a Foggia dal personale di bordo".Indignazione è stata espressa da Ermete Realacci, parlamentare del Pd che ha annunciato un'interrogazione ai Ministri Matteoli e Carfagna per verificare se il comportamento dei funzionari delle ferrovie coinvolti nella vicenda sia corretto.

Leggi tutto