Malpensa: falso allarme bomba

malpensa
1' di lettura

Una ricetrasmittente avvolta in nastro adesivo ha fatto scattare l'allerta. Dopo l'intervento degli artificieri, che hanno fatto brillare il falso ordigno, la verità è emersa. La procura ha aperto un fascicolo per procurato allarme

Tanta paura ma niente di più. E' un falso allarme bomba quello scattato in giornata all'aeroporto della Malpensa dove un'inserviente delle pulizie ha trovato, in un angolo dei bagni dell'area check-in, un presunto ordigno. Si trattava di una  radio-trasmittente avvolta in nastro adesivo nero, dalla quale  fuoriuscivano fili elettrici e una specie di antenna. L'allarme è subito scattato. Gli agenti della Polizia aiutati dai militari della Gdf hanno  sigillato l'area dove, poco dopo, gli artificieri hanno fatto brillare quella che si è poi rivelata una falsa bomba.

A lanciare l'allarme, intorno alle 13, e' stato il personale che si occupa delle pulizie che, in uno dei vani del bagno uomini, ha trovato un pacco abbandonato di forma quadrata legato con del nastro adesivo nero. E' subito intervenuta la polizia che ha transennato l'area davanti ai check-in 10 e 11 e quella sovrastante in attesa dell'arrivo degli artificieri che hanno fatto brillare l'oggetto.

Il traffico aereo è sempre continuato regolarmente. L'unico inconveniente per i passeggeri è stata la temporanea chiusura dei due check-in. Ma i viaggiatori sono stati spostati agli sportelli vicini. Intorno alle 14 le aree transennate sono state riaperti con la sola esclusione di quella interessata direttamente dalle indagini.

Guarda anche:

Polaria Malpensa:"Falso allarme ma preoccupante"
Milano, pacco bomba alla Bocconi
Obama: "Non daremo tregua ai terroristi"
Al Qaeda rivendica l'attentato di Detroit
Il passeggero eroe del volo: così ho bloccato l'attentatore
Fallito attentato, il terrorista già segnalato alla Cia

Leggi tutto