Pio XII, il Vaticano: "Nessuna valutazione storica"

1' di lettura

La Santa Sede dopo le polemiche: "Non è atto ostile verso la comunità ebraica, non è stata valutata la portata storica delle sue scelte". Papa Pacelli non sarà beatificato assieme a Wojtyla

La beatificazione di Pio XII non avverrà in contemporanea con quella di Wojtyla e in ogni caso attiene alle sue virtù cristiane e non implica "la valutazione della portata storica di tutte le sue scelte operative". Con una nota del direttore della Sala Stampa vaticana, padre Federico Lombardi, la Santa Sede rassicura il mondo ebraico che aveva chiesto chiarimenti sul significato del decreto, firmato da Benedetto XVI , per proclamare le virtù eroiche di Pacelli, un papa accusato di non aver fatto abbastanza di fronte alla Shoah.

Riccardo Di Segni, rabbino capo di Roma ha immediatamente commentato la nota vaticana: "La tempestività e l'attenzione del Vaticano, che per tramite del direttore della Sala Stampa, padre Federico Lombardi, ha risposto oggi con una nota sul decreto sulle "virtù eroiche" di Pio XII ad alcune domande essenziali di parte ebraica". "Sono importanti - aggiunge - sia la distinzione dell'aspetto religioso della questione da quello storico sia la precisazione che la causa di beatificazione avrà un suo iter indipendente". "Certamente rimane aperta e controversa - spiega ancora Di Segni - la valutazione storica, ma è rilevante la comprensione vaticana della richiesta di avere aperte tutte le possibilità di ricerca"'.

 

Guarda anche:

Benedetto XVI visiterà la sinagoga romana il 17 gennaio 

 

Leggi tutto
Prossimo articolo