L'Etna continua a tremare. Ma non fa danni

L'Etna visto dal satellite
1' di lettura

Attività sismica sotto osservazione: domenica scorsa le prime avvisaglie di irrequietezza del vulcano, oggi altre scosse. Al momento la situazione è sotto controllo

Riprende l'attività sismica dell'Etna che già domenica scorsa aveva fatto segnare un'impennata, con una forte scossa avvertita dalla popolazione e una serie di repliche. Un copione che si è ripetuto questo pomeriggio a partire dalle 15.24 quando ll'Istituto nazionale dei geofisica e vulcanologia ha rilevato un evento di magnitudo 3.6 della scala Richter, con epicentro a 35,5 chilometri di profondità nella zona di Randazzo, Maletto e Bronte, dove non si registrano danni. Questa scossa è stata seguita, rispettivamente a 3 e a 5 minuti di distanza, da due repliche entrambe di magnitudo 3. Un'ora più tardi, alle 16.34 e alle 16.39, la terra ha tremato di nuovo per due volte con scosse di magnitudo 2.7 e 2.6. Alle 17.02 è stato registrato un nuovo evento di magnitudo 3, seguito alle 17.05 e alle 17.07 da due ulteriori scosse, entrambe di intensità 2.4 sulla scala Richter, e alle 17.16 da una di magnitudo 2.6.

L'Etna trema


Leggi tutto
Prossimo articolo