Treni cancellati e forti disagi

1' di lettura

Ancora ritardi per i treni a lunga percorrenza. L'ad di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti: nessun blocco sulla rete ferroviaria

L'ITALIA E L'EUROPA SOTTO LA NEVE. L'ALBUM FOTOGRAFICO

Nella giornata di lunedì sono stati cancellati oltre 300 treni. Oggi la situazione sembra essere migliorata, ma i treni a lunga percorrenza accumulano forti ritardi.Segui il tuo treno in tempo reale.

Bologna. Disagi alla stazione di Bologna dove alle 13 il tabellone elettronico segnalava forti ritardi per molti convogli. Il record per un treno notturno in arrivo da Parigi, atteso alle 5.58, che aveva 478 minuti di ritardo. Più contenuti ma ugualmente consistenti i ritardi degli Eurostar da Milano, oscillanti da 95 a 150 fino a un massimo di 180 minuti. Anche le partenze per il sud sono un bollettino di guerra. 175 minuti per un Eurostar con destinazione Lecce, 150' per un treno diretto a Crotone e 60' per un intercity diretto a Salerno. 

Torino. Per quel che riguarda i lunghi spostamenti, si registrano ritardi nelle partenze dei treni e le Ferrovie stanno preparando un programma che permetta di evitare soppressioni. Ci sarà una riduzione del numero dei treni ma quelli che ci saranno saranno garantiti, con informazioni costanti alla clientela. 

Milano. Qualche treno cancellato e numerosi ritardi fino a 235 minuti alla Stazione Centrale di Milano.

Genova. In tilt il traffico ferroviario nel nodo genovese, il ghiaccio ha bloccato le stazioni di Brignole e Principe, i treni non soppressi viaggiano con ritardi di ore. Code e disagi in autostrada. 

Trentino Alto Adige. Seri problemi alla circolazione ferroviaria in Trentino Alto Adige. Come ha comunicato Trenitalia, un terzo dei treni regionali non circola. Il problema è soprattutto il blocco delle porte dei convogli che per il ghiaccio funzionano male. 

Brutte notizie per i viaggiatori che hanno subito disservizi: non si prevedono rimborsi. "Esiste un regolamento - ha detto il ministro dei Trasporti Altero Matteoli - a cui bisogna attenersi: quando si tratta di calamità come queste non è previsto alcun rimborso". La stessa dichiarazione era stata rilasciata ieri dal numero uno di Fs Mauro Moretti a SKY TG24: "Niente rimborsi, la colpa è del maltempo".

"Le polemiche le faremo dopo. Sulla rete nazionale non c'è alcun blocco, sta funzionando" ha detto l'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti.
La "rete ferroviaria sta funzionando" anche se "con alcuni ritardi, ma ditemi quale paese non ha ritardo in questo momento".

Cosiì "se la gente preferisce che tagliamo il 50% dei treni, lo dica: non è che tutti i manager dei trasporti europei sono coglioni: c'e' un problema di cause naturali" ha aggiunto Moretti.
"Poi se dico alla gente che deve portare le coperte, tutti si mettono a ridere - ha detto Moretti - Ma se c'é una disalimentazione elettrica e il treno rimane al ghiaccio è bene che la gente si premuri prima. Sono informazioni di servizio". Inoltre - ha aggiunto Moretti - gli effetti del maltempo "non si risolvono in un giorno. Ci sono anche treni seriamente danneggiati e in queste feste faremo anche operazioni di manutenzione straordinaria".  

Guarda anche:
Tutti gli aggiornamenti su SKY METEO24

La situazione su strade e autostrade
Genova blocco delle auto private fino alle 10
La neve anche sul Vesuvio. Guarda le immagini

I FENOMENI NATURALI. L'ALBUM FOTOGRAFICO 

Leggi tutto