Processo Perugia, difesa chiede assoluzione Guede

1' di lettura

E' ripreso il processo d'appello a carico dell'ivoriano, condannato in primo grado con rito abbreviato a trent'anni per l'omicidio di Mez. Per i legali Rudy sarebbe stato "vittima di linciaggio mediatico". Prevista per domani la sentenza

MEREDITH, L’ALBUM FOTOGRAFICO 

L'avvocato Francesco Maresca, legale dei familiari della studentessa inglese uccisa a Perugia, ha cominciato la sua arringa nel processo d'appello a Rudy Guede, condannato in primo grado a 30 anni, dicendo: "La famiglia di Meredith Kercher chiede giustizia e, quindi, di riconoscere la colpevolezza di Rudy". Al contrario hanno chiesto l'assoluzione dell'ivoriano i difensori Nicodemo Gentile e Walter Biscotti, per i quali il loro assistito sarebbe stato "vittima di un linciaggio mediatico".  Biscotti ha soprattutto sottolineato che il giovane "non ha mai cambiato versione, come invece ha fatto il pubblico ministero. Guede ha sempre riferito di avere visto in casa di Meredith una figura maschile ma di non averla riconosciuta. Oggi, alla luce della sentenza che c'è stata, possiamo dire che quella figura era Sollecito".
 


Guarda anche:

A SKY TG24 i genitori di Amanda: nostra figlia è sconvolta
La famiglia di Meredith: siamo soddisfatti dal verdetto
Omicidio Meredith, Hillary Clinton: incontrerò chi ha dubbi
Le tappe del caso Meredith Kercher

Leggi tutto