SKY TG24: un anno in 101 notizie

1' di lettura

Il terremoto in Abruzzo, le riforme di Barack Obama e l’aggressione a Silvio Berlusconi sono le tre notizie che hanno colpito di più gli italiani. Il canale all news di Emilio Carelli presenta l’osservatorio sui fatti che hanno scandito il 2009

UN GIORNO UNA FOTO. IL 2009 PER IMMAGINI

Il 2009? L’anno di Obama e delle sue riforme, del terremoto in Abruzzo, della tragedia di Viareggio, della morte di Mike. E certo non l’anno della politica, e nemmeno dei politici. Tanto, che la figura più importante dell’anno per gli italiani, alle spalle del presidente americano e del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, è Guido Bertolaso, il capo della Protezione Civile.

È quanto emerge dall’ osservatorio sulle “101 notizie dell’anno” realizzato per il sesto anno consecutivo da SKY TG24, il canale all news diretto da Emilio Carelli, in collaborazione con Coesis Research.

L’indagine eseguita su un campione di 1000 individui rappresentativi dell’intera popolazione italiana, ha preso in considerazione le notizie più importanti tra quante hanno aperto le 39 edizioni quotidiane di SKY TG24 dal primo gennaio al 13 dicembre 2009, nel campo della cronaca, della politica, dell’economia, dell’attualità, del costume, dello spettacolo e dello sport.

Gli interpellati hanno dato un voto ogni singola notizia, attribuendo a ciascuna una importanza da 1 a 10.

I risultati sono sorprendenti.

Il terremoto in Abruzzo, la riforma sanitaria di Barack Obama e l’aggressione a Silvio Berlusconi sono le tre notizie del 2009 che hanno colpito di più gli italiani.
Le rivelazioni di Patrizia D’Addario, il caso Marrazzo, l’annuncio del divorzio fra Veronica Lario e Silvio Berlusconi e la partecipazione del presidente del Consiglio alla festa dei 18 anni di Noemi Letizia sono, invece, tra quelle a cui gli italiani non hanno dato importanza. Non è stato neanche l’anno della annunciatissima pandemia legata all’influenza A. Gli italiani ne hanno molto sentito parlare, ma non hanno inserito la notizia neanche tra le dieci più importanti dell’anno.

Per quanto riguarda la politica italiana, gli avvenimenti più rilevanti sono stati giudicati il pacchetto sicurezza che inasprisce le pene per lo stupro e introduce il reato di stalking; il dibattito sulla sospensione dell’alimentazione forzata di Eluana Englaro e la dichiarazione d’incostituzionalità del lodo Alfano, mentre le notizie sul Partito democratico (le dimissioni di Walter Veltroni e la conquista della segreteria da parte di Pierluigi Bersani) e la nascita del Popolo della Libertà non sembrano interessare gli italiani che le collocano in fondo alla classifica.

Allo stesso modo, sul versante della cronaca, i problemi giudiziari di Sandra Lonardo Mastella (presidente del Consiglio della Regione Campania) l’inchiesta che vede coinvolti l’avvocato inglese David Mills e Silvio Berlusconi e quella di Bari su un giro di droga ed escort sono fanalino di coda nella graduatoria tematica dove conquistano il podio il terremoto in Abruzzo, l’aggressione al presidente del Consiglio e la gravissima esplosione di una cisterna di gpl a Viareggio.

Nella categoria esteri, la riforma sanitaria di Barack Obama, il suo giuramento a Washington come 44° presidente degli Stati Uniti e le celebrazioni del ventennale dalla caduta del muro di Berlino sono le notizie che conquistano al piazza d’onore.

In quella dedicata a costume, società, spettacoli e tv gli avvenimenti che hanno lasciato il segno sono il passaggio al digitale in tutta Italia, l’addio di Enrico Mentana a Mediaset e l’esplosione dei fenomeni Facebook e Twitter.

Per lo sport, i successi di Federica Pellegrini e quelli di Valentino Rossi ottengo il primo e secondo posto, mentre la qualificazione degli Azzurri ai mondiali di calcio del Sudafrica raggiunge il secondo posto.
Curiosamente, tra le prime dieci notizie di sport dell’anno solo tre sono legate al calcio.

Nella speciale classifica dei personaggi, al primo posto c’è il presidente americano Barack Obama, al secondo quello italiano Giorgio Napolitano mentre al terzo si afferma Guido Bertolaso, Capo della Protezione civile e sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Agli ultimi tre posti ci sono Veronica Lario, Patrizia D’Addario e Noemi Letizia.

Fra i personaggi che ci hanno lasciato nel corso del 2009, gli italiani rimpiangono soprattutto Mike Bongiorno.

Guarda anche:

La classifica dei personaggi del 2009



Leggi tutto