Garlasco, i coniugi Poggi a SKY TG24: cerchiamo giustizia

1' di lettura

I genitori della ragazza, uccisa a Garlasco il 13 agosto 2007, hanno commentato l'assoluzione dubitativa di Alberto Stasi: "Non preparati a questa sentenza, ma avevamo messo in conto anche questo"

E' il day after della sentenza del gup di Vigevano Stefano Vitelli, che ha assolto, sia pure in forma dubitativa, Alberto Stasi dall'accusa di omicidio della fidanzata Chiara Poggi. Ai microfoni di SKY TG24 i genitori della ragazza hanno commentato il verdetto con composta fermezza: "Dire che eravamo preparati a questa sentenza è una parola grossa; ma avevamo messo in conto anche questo. Noi rispettiamo la sentenza, sapendo che per il giudice è stato molto difficile". Il papà di Chiara ha personalmente ribadito che, in ogni caso, ritiene che per ora giustizia non è stata fatta: "Spero che in futuro il colpevole venga trovato". Quindi l'amaro rilievo: "Forse questo è il destino di Chiara. Come è stata sfortunata nel morire così giovane, sia anche sfortunata nel non sapere chi l'abbia uccisa, nel non avere giustizia".

GUARDA ANCHE:

Alberto Stasi: "Sono uscito da un incubo"

I genitori di Chiara: "Continueremo a cercare la verità"
I legali dei Poggi: "Faremo ricorso"
Il delitto di Garlasco: tutti i punti oscuri dell'inchiesta

Verità e bugie sui 9 minuti per uccidere Chiara
Garlasco, per Stasi un processo sprint (con lo sconto)
Delitto di Garlasco, la perizia medico-legale scagiona Alberto Stasi. La fotogallery

Garlasco, Chiara uccisa con forbici da sarto
Garlasco, il video della tesi di Chiara
La cronostoria in immagini

I delitti dell'estate, la scheda
Garlasco, uno degli ultimi grandi casi seguiti da Luciano Garofano, il comandante del Ris di Parma che si è dimesso tra le polemiche

Leggi tutto