Garlasco, Alberto Stasi assolto. "E' finito un incubo"

1' di lettura

Lo ha detto il giovane dopo l'assoluzione per l'omicidio della fidanzata Chiara Poggi uccisa il 13 agosto 2007. Per il gup di Vigevano prove insufficienti. Rita Poggi: giustizia non è fatta, continueremo a cercare la verità

Alberto Stasi è stato assolto. Il gup di Vigevano Stefano Vitelli, al termine della camera di consiglio durata cinque ore, ha assolto il giovane accusato dell'omicidio della fidanzata Chiara Poggi, uccisa il 13 agosto 2007 a Garlasco (Pavia).

"Per me è come essere uscito da un incubo, adesso voglio solo silenzio". Queste le parole di Alberto, secondo quanto riferito durante un incontro con i giornalisti da uno dei suoi legali, Alberto Giarda.
Il ragazzo, però, non ha voluto partecipare alla breve conferenza stampa organizzata dopo la lettura della sentenza.
"Siamo riusciti a demolire tutte le indagini iniziali - ha detto Giarda - Capite anche voi che per Alberto sono stati due anni traumatici e abbiamo dovuto aiutarlo molto".

La sentenza di assoluzione è stata emessa in base all'articolo 530, secondo comma del codice di procedura penale, il quale stabilisce che deve essere pronunciata sentenza di assoluzione "quando manca, è insufficiente o è contraddittoria la prova" che l'imputato abbia commesso il fatto.
Alberto Stasi, dopo che il giudice ha letto il dispositivo che lo ha assolto sarebbe poi scoppiato in lacrime.

L'accusa aveva chiesto per l'unico imputato trent'anni di carcere, ma al termine del processo celebrato con rito abbreviato e durato 24 udienze, oggi è arrivata la sentenza del gup.

I genitori di Chiara, visibilmente commossi dopo la lettura della sentenza, hanno accettato di rispondere alle domande dei cronisti nel corso della conferenza stampa improvvisata a Vigevano al termine del processo.
Giuseppe Poggi, il papà della ragazza, ha dichiarato di accettare "con serenità il verdetto" emesso dal Gup Stefano Vitelli. "Il giudice - aggiunge - ha agito con scienza e coscienza". La mamma di Chiara, Rita, ha però precisato: "Giustizia non è fatta Continueremo a cercare la verità".

Quella di oggi, la 23esima udienza, è stata dedicata alle controrepliche della difesa.


GUARDA ANCHE:

Alberto Stasi: "Sono uscito da un incubo"

I genitori di Chiara: "Continueremo a cercare la verità"
I legali dei Poggi: "Faremo ricorso"
Il delitto di Garlasco: tutti i punti oscuri dell'inchiesta

Verità e bugie sui 9 minuti per uccidere Chiara
Garlasco, per Stasi un processo sprint (con lo sconto)
Delitto di Garlasco, la perizia medico-legale scagiona Alberto Stasi. La fotogallery

Garlasco, Chiara uccisa con forbici da sarto
Garlasco, il video della tesi di Chiara
La cronostoria in immagini

I delitti dell'estate, la scheda
Garlasco, uno degli ultimi grandi casi seguiti da Luciano Garofano, il comandante del Ris di Parma che si è dimesso tra le polemiche

Leggi tutto