Massimo Tartaglia resta in carcere

Massimo Tartaglia
1' di lettura

Secondo il gip esiste il rischio di reiterazione del reato. Negato il trasferimento in un centro neuropsichiatrico. L'uomo sarà sorvegliato a vista

BERLUSCONI AGGREDITO: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Il gip di Milano, Cristina di Censo, nel convalidare l'arresto di Massimo Tartaglia e disporre la cutodia cautelare in carcere ha ravvisato che vi sia il rischio di reiterazione del reato. Inoltre ha tenuto conto della necessità di completare le indagini tuttora in corso ed ha dunque ravvisato anche la sussistenza del rischio di inquinamento delle prove. Il gip non ha dunque accolto la richiesta della difesa di  trasferirlo temporaneamente, in stato di detenzione, in un  ospedale psichiatrico. Tartaglia si trova ora a San Vittore nel centro di osservazione neuropsichiatrica.

Nel provvedimento è stato anche ordinato il monitoraggio psichiatrico costante dell'uomo che si trova nel centro di osservazione neuropsichiatrico di San Vittore. E' stato anche confermata la necessita' che Tartaglia venga sorvegliato a vista.

Guarda anche:
Berlusconi, Bonaiuti: "E' stata una notte travagliata"
Berlusconi: grazie per l'affetto. L'amore vince sull'odio
Obama telefona a Berlusconi
Tartaglia, un testimone: qualcuno gli passò un oggetto
Tartaglia, lettere di scuse a Berlusconi
Berlusconi colpito: le immagini dell'aggressione

Leggi tutto
Prossimo articolo