Aggressione Berlusconi, Penati: "Non ci sono alibi"

1' di lettura

"Serve una condanna da parte di tutti perchè il dissenso non deve mai sfociare in gesti violenti. Non è a rischio la democrazia secondo me ma non ci sono scuse", questo il commento del responsabile della segreteria del Pd

"Serve una condanna da parte di tutti perchè il dissenso non deve mai sfociare in gesti violenti. Non è a rischio la democrazia secondo me ma non ci sono scuse", questo il commento del responsabile della segreteria del Pd, Filippo Penati. "Con la violenza non si modificano la storia né le persone".

Guarda anche:
Berlusconi colpito, 20 giorni di prognosi
Aggressione al premier: le reazioni e la solidarietà
La sequenza dell'aggressione: la fotogallery
Massimo Tartaglia: chi è l'uomo che ha colpito il premier
Il comizio di Silvio Berlusconi TUTTO L'INTERVENTO

Leggi tutto