Bambini ridotti in schiavitù e costretti a rubare

1' di lettura

Trieste, i piccoli venivano fatti spostare tutti i giorni a bordo di un camper nelle province di Trieste, Trento, Vicenza, Verona, Brescia e Reggio Emilia. Minacce e violenze per compiere i furti

Due rom croati (un uomo e una donna) sono stati arrestati un per aver ridotto in schiavitù e costretto a rubare 8 bambini, tutti tra gli 8 e 13 anni. I due stranieri in provincia di Modena a bordo di un camper. Gli sfruttatori avrebbero sottoposto per diversi mesi 8 bambini in schiavitù. Inoltre per compiere i loro furti, erano costretti ogni giorno a spostarsi nelle province di Trieste, Trento, Vicenza, Verona, Brescia e Reggio Emilia. E se la refurtiva non era "sufficiente" per le giovani vittime scattavano minacce e violenze fisiche.

Leggi tutto
Prossimo articolo