Tivoli, è morto il 26enne ucciso dal rivale in amore

1' di lettura

Un ragazzo di 18 anni è ora accusato di omicidio per la morte di Stefano Onofri, massacrato di botte e colpito alla testa da un colpo di pistola nelle campagne di Tivoli, vicino a Roma

E' morto il ragazzo di 26 anni , Stefano Onofri, colpito con una mazza da baseball e raggiunto da un colpo di pistola alla testa nella campagne tra Tivoli e Castel Madama in provincia di Roma, da un ragazzo di 18 anni.
Le condizioni del giovane, ricoverato in rianimazione al Policlinico Umberto I, sono peggiorate durante la notte e alle 4.30 è deceduto.

I due giovani di 18 e 26 anni si erano dati appuntamento in campagna per regolare i conti per una ragazza.
E li' che Stefano è stato massacrato prima con una mazza da baseball poi ferito alla testa con un colpo di pistola, dal giovane 18enne, rivale in amore. Poi, hanno accertato gli investigatori dell'Arma, con la complicità di due coetanei, ha nascosto il corpo del giovane ferito, pensando che fosse morto, nei pressi di un cascinale.
Il 18enne, dopo aver girovagato per tutta la notte è tornato a casa dove si è confidato con il padre. Quest'ultimo ha chiamato immediatamente i carabinieri della Compagnia di Tivoli che hanno soccorso il 26enne, morto stamattina all'ospedale Umberto I di Roma.

Guarda anche:


Massacra il rivale in amore, arrestato a Tivoli

Leggi tutto