Sentenza Meredith, la Clinton: incontrerò chi ha dubbi

1' di lettura

Il segretario di stato americano, pur confermando di non aver espresso alcuna perplessità al governo italiano, ha fatto sapere di essere pronta a verificare che la condanna di Amanda Knox non sia stata condizionata da sentimenti "anti-americani" in Italia

MEREDITH, L'ALBUM FOTOGRAFICO

Nelle polemiche sulla condanna dell'americana Amanda Knox a 26 anni di carcere per il delitto di Meredith Kercher interviene anche il segretario di Stato americano Hillary Clinton. Il capo della diplomazia Usa, pur confermando di non aver espresso alcun timore al governo italiano, ha fatto sapere che è pronta ad incontrare chiunqe abbia dei timori su come il caso è stato gestito e a verificare se sia stato condizionato da sentimenti "anti-americani" in Italia. La Clinton, scrive il sito del Washington Post, ha spiegato di essere stata finora completamente assorbita dal dossier afghano.

Ripercorri le tappe del processo di Perugia




Guarda anche:

A SKY TG24 i genitori di Amanda: nostra figlia è sconvolta
Il padre di Raffele: una batosta terribile
La famiglia di Meredith: siamo soddisfatti dal verdetto

Le tappe del caso Meredith Kercher

Leggi tutto