Lecce, sette medici indagati per morte bimbo di 2 anni

1' di lettura

E' scandalo nel Salento per il decesso di Cosimino a causa di un'encefalite del tutto indipendente dal virus H1N1, come si era detto in un primo momento. Il pediatra di famiglia e altri dottori hanno ricevuto un'informazione di garanzia

Cosimo, il bambino di due anni di San Pancrazio Salentino deceduto, nella giornata del 2 dicembre, presso l'ospedale Vito Fazzi di Lecce, non è morto per il virus H1N1 ma per un'encefalite del tutto indipendente dal nuovo morbo pandemico. E' quanto accertato dall'esame autoptico, predisposto dal sostituto procuratore di Brindisi Silvia Nastasia. Sono due, infatti, le indagini in corso per far luce sul decesso di Cosimino dopo la denuncia dei genitori, che ipotizzano qualche negligenza del personale sanitario. Sette in tutto i medici iscritti nel registro degli indagati.

INFLUENZA A, VAI ALLO SPECIALE

Guarda anche:

Influenza A: il virus è mutato anche in Italia
Cinque regole d'oro contro il virus
Ecco quando vaccinare i bambini
Nuova influenza, il vademecum
Conologia della pandemia. E della schizofrenia
H1N1, non ci sono segni per individuare il virus
Influenza A, ogni giorno il bollettino del governo
La polemica: l'italia impreparata contro la pandemia

Leggi tutto
Prossimo articolo