Giallo Molinari, spunta un complice di Piccolomo

1' di lettura

Ulteriore e significativo tassello nel mosaico investigativo dell'omicidio dell'ex tipografa, uccisa a Cocquio Trevisago e mutilata delle mani lo scorso 5 novembre. Avrebbe forse partecipato al delitto una seconda persona

Svolta probabile nell'inchiesta per l'omicidio di Carla Molinari, uccisa a Cocquio Trevisago e mutilata delle mani lo scorso 5 novembre. La procura di Varese è stata informata dell'improvvisa scomparsa di un amico di Giuseppe Piccolomo, l'ex imbianchino accusato di essere l'autore del delitto. L'uomo, titolare di una macelleria islamica di Brenta, sarebbe partito, il giorno dopo l'omicidio, per una destinazione ignota. Il macellaio, di origine marocchina, avrebbe cercato di incassare l'assegno da 10mila euro, che Piccolomo cercava, da tempo, di cambiare.

Leggi anche:

Svolta nelle indagini sull'omicidio di Cocquio Trevisago
Omicidio nel Varesotto: 82enne accoltellata

Leggi tutto
Prossimo articolo