Crolla una palazzina nel Varesotto. Due morti

1' di lettura

Un'esplosione si è verificata verso le 7 in una palazzina in via San Pietro a Borsano, frazione di Busto Arsizio (Varese). A causare la deflagrazione probabilmente una fuga di gas. Cinque famiglie bloccate in edificio confinante

Un'esplosione si è verificata questa mattina verso le 7 in una palazzina in via San Pietro a Borsano, frazione di Busto Arsizio (Varese). L'edificio, composto da due piani, è crollato probabilmente a causa di una fuga di gas. Sul posto anche polizia, carabinieri e le ambulanze del 118.

Il bilancio è di due vittime. Dopo il corpo senza vita di una ragazza ventenne di nazionalità cinese, un secondo cadavere è stato estratto dalle macerie della palazzina crollata questa mattina a Busto Arsizio. Si tratta di un uomo italiano di 38 anni che abitava al piano terreno.

Come racconta una testimone, Angela Gagliardi, che nella via del disastro vive e gestisce un negozio di alimentari, l'uomo viveva in quella casa con un bambino piccolo, "ma non sappiamo se stamattina era con lui. In quella palazzina c'erano dei cinesi che tornavano sempre a casa alle 23 e uscivano la mattina alle 6.30. Di giorno non si vedevano mai".

Altre quattro persone sono state recuperate e non dovrebbero esserci altri dispersi: a quanto risulta ai vigili del fuoco nel crollo sono rimaste coinvolte due famiglie.

I soccorritori stanno cercando ancora tra le macerie per trovare eventuali altre persone che siano rimaste sepolte sotto il cumulo di macerie provocate dall'esplosione che ha sventrato la casa
Nell'edificio confinante con la palazzina, ci sono cinque famiglie bloccate.

A provocare la deflagrazione pare essere stata una fuga di gas che ha letteralmente sventrato la palazzina facendola crollare.

Leggi tutto
Prossimo articolo