Caso Brenda, la pista dei rancori: sospettata una trans

1' di lettura

Dopo svariate motivazioni, ventilate dalla stampa, gli inquirenti ipotizzano che liti tra transessuali siano alla base del decesso non chiaro di via Due Ponti

BRENDA, L'ALBUM FOTOGRAFICO

Sul giallo Brenda, la transessuale coinvolta nell'affaire Marrazzo e morta asfissiata, inizia probabilmente a farsi chiarezza. Gli inquirenti hanno ascoltato Barbara, una trans amica della brasiliana di via Due Ponti, dopo che la squadra mobile aveva sequestrato alcuni suoi abiti per verificare la presenza di fuliggine o sangue. Durante l'autopsia sul corpo di Brenda, infatti, sono stati scoperti tagli e lesioni che risalgono a 24-36 ore prima del decesso. Il 6 febbraio scorso Barbara aveva denunciato per minacce Brenda. Adesso i magistrati sospettano che tra le due transessuali ci fossero dei rancori.

Guarda anche
:
Morte di Brenda, l'amica Barbara: "L'hanno ammazzata"
Barbara: "Non voglio morire come Brenda". LE FOTO

Morte di Brenda, la madre chiede la verità
Brenda, la trans brasiliana coinvolta nel Caso Marrazzo
Brenda, parla China: "Aveva foto compromettenti"
Morte di Brenda, China deve lasciare l'Italia


Leggi tutto
Prossimo articolo