Napoli, 17 persone in manette per false spese sanitarie

1' di lettura

I militari della guardia di finanza hanno arrestato 17 persone, tra cui avvocati e commercialisti. Le fiamme gialle hanno denunciato 900 contribuenti per false spese sanitarie per le quali era stato chiesto il rimborso

Rosaria Dino, commercialista di 44 anni, studio nella Galleria Umberto I nel centro di Napoli. Una donna è accusata di aver ideato una centrale della truffa: come ottenere rimborsi dal Fisco per migliaia di euro inventando spese sanitarie e interventi chirurgici. L'inchiesta della finanza scopre uno scandalo che comincia a Napoli, ma si estende in tutta Italia. Per ora, diciassette arresti e 900 indagati. Quattordici i milioni che lo Stato ha restituito ai contribuenti per cure fittizie, ma le indagini dopo sei mesi di controlli sono solo all'inizio. E sono state già estese ad altre regioni.

Leggi tutto