Denise, la sorellastra non si presenta. Udienza rinviata

1' di lettura

Si è aperta ed è stata subito rinviata a Marsala l'udienza preliminare nei confronti degli unici due indagati per la scomparsa della bimba di quattro anni svanita nel nulla il 1 settembre del 2004 a Mazara del Vallo

Il Gup Lucia Fontana si è riservata di decidere sull'istanza presentata dall'avvocato Gioacchino Sbacchi, difensore di Jessica Pulizzi, rinviando l'udienza preliminare per il sequestro della piccola Denise Pipitone al 18 dicembre prossimo. Il legale dell'indagata, che deve rispondere di sequestro di persona, ha infatti sostenuto la competenza del tribunale dei minori, in quanto la ragazza all'epoca dei fatti era minorenne.
Il Gup, in attesa della decisione sull'istanza presentata dalla difesa, non ha ammesso la costituzione di parte civile dei genitori di Denise, Piera Maggio e Tony Pipitone, e del padre naturale della bimba, Piero Pulizzi, che ha annunciato di volersi costituire parte civile "non contro mia figlia Jessica ma per sapere tutta la verità sulla scomparsa di mia figlia Denise".

Guarda anche:
Denise, Mazara la ricorda a 5 anni dalla scomparsa
Denise compie 8 anni
Denise Pipitone, come era e come sarebbe oggi. LE FOTO

Leggi tutto