Milano, in ostaggio direttore personale Omnia Service

1' di lettura

I dipendenti dell'azienda, che ha milioni di debiti, non percepiscono lo stipendio da agosto e sono al limite della sopportazione. Per questo hanno bloccato, per alcune ore, il responsabile delle risorse che ha in mano il loro futuro e chiedono risposte

Quattrocento dipendenti della "Omnia Service", in via Breda 176 a Milano, hanno preso in ostaggio, per alcune ore, il direttore del personale per avere certezze sul loro futuro. Hanno chiesto il pagamento dello stipendio, che non percepiscono da agosto. L'azienda ha infatti milioni di debiti. La protesta si è conclusa da qualche ora, dopo che il presidente e amministratore delegato della società, Alessandro Gili, ha preso l'impegno di studiare, in nottata, lo stato patrimoniale di cassa dell'azienda per sanare l'arretrato e garantire i pagamenti di novembre.

Leggi tutto