Meredith, l'ombra dell'ergastolo su Amanda e Raffaele

1' di lettura

E' ripresa stamani davanti alla Corte d'Assise di Perugia la requisitoria dei pm nel processo per l'omicidio della studentessa inglese.

Oggi la richiesta dei pm contro Amanda e Raffaele. Ieri il pubblico ministero Giuliano Mignini aveva usato frasi durissime: "Amanda ha covato odio per Meredith ed era venuto il momento di vendicarsi di quella 'smorfiosa' che la rimproverava per le pulizie di casa e che stava sempre con le sue amiche inglesi". Poi, la sera dell'omicidio, forse anche perchè sia la Knox che Sollecito erano ubriachi e quindi avevano i freni inibitori più bassi del solito, hanno tentato di coinvolgere la Kerchner in "pesanti giochi sessuali". Al suo rifiuto, sarebbe cominciato il "calvario" della studentessa inglese, terminato con la morte. Oggi tocca all'altro pm, titolare dell'indagine, Manuela Comodi, che insisterà soprattutto sui rilievi scientifici, sulle rilevanze emerse dalle indagini. L'ombra dell'ergastolo come richiesta finale dei pm si allunga in modo concreto su Amanda e Raffaele.

Leggi tutto
Prossimo articolo