Cucchi, trasferito in comunità il "supertestimone"

1' di lettura

Scarcerato l'immigrato africano che avrebbe visto pestato dagli agenti della polizia penitenziaria il geometra romano morto il 22 ottobre. La decisione per evitare che potesse subire pressioni psicologiche finalizzate alla ritrattazione

E' stato scarcerato il "supertestimone" che avrebbe visto Stefano Cucchi, il geometra romano morto il 22 ottobre scorso, pestato dagli agenti della polizia penitenziaria. Secondo quanto si è appreso da fonti giudiziarie, l'immigrato africano, che fino a ieri era detenuto nel carcere di Regina Coeli, è stato affidato ad una comunità per tossicodipendenti. La scarcerazione sarebbe stata adottata anche per il timore che l'immigrato, perdurando la detenzione a Regina Coeli, potesse "subire pressioni psicologiche finalizzate alla ritrattazione".

Leggi tutto