Rave party a Novate Milanese: 3 arresti e 542 denunce

Un'immagine del rave party di Cornaredo del 19 settembre. Agenzia fotografica Massimo Sestini
1' di lettura

E' il bilancio del blitz dei Carabinieri di Rho che hanno interrotto una festa illegale durante la notte di Halloween in un capannone abbandonato. Sequestrati anche droga e sette camion degli organizzatori con gli impianti stereo

E' di tre arresti e 542 denunce il bilancio del blitz dei Carabinieri del Nucleo operativo di Rho dopo il rave party della notte di Halloween in un capannone abbandonato a Novate Milanese. Per due giovani, un tunisino di 20 anni e un italiano di 22, trovati in possesso di 100 grammi di hashish, lsd e ketamina, sono scattate le manette per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Un uomo di 40 anni, residente a Padova, è stato invece arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.  Fermato per un controllo aveva cercato di aggredire i Carabinieri.

Secondo le ricostruzioni la droga sequestrata era pronta per essere venduta durante il rave. Degli 800 partecipanti, provenienti da tutto il Nord Italia, ne sono stati denunciati 542, fra cui 36 minorenni, per danneggiamento, furto e disturbo della quiete pubblica, identificati dai Carabinieri appostati con le telecamere sui tetti dei palazzi vicini al capannone. Sotto sequestro anche sette camion degli organizzatori, con montati gli impianti stereo da utilizzare durante il rave.

Guarda anche:
Rave: siamo entrati nella fabbrica dello sballo
Da Internet al rave: ecco come trovare un Teknival
U are the party, il tekalogo dei raver
Rave, le email a SKY.it: "Non siamo tutti tossici"
Rave, l'Arma: a Cornaredo niente blitz, troppo rischioso

Leggi tutto
Prossimo articolo