Parma, giovane muore in cella: procura apre fascicolo

1' di lettura

Dopo il caso Cucchi ancora una morte sospetta in carcere. Si tratta del 32enne Giuseppe Saladino, che era stato fermato dalla polizia per non aver rispettato gli arresti domiciliari. Nominati due periti

La Procura di Parma ha aperto un fascicolo, con ipotesi di omicidio colposo, per la morte del 32enne Giuseppe Saladino, trovato senza vita nella cella dov'era rinchiuso da meno di un giorno. Il giovane è morto nella notte di venerdì, la prima passata in carcere dopo essere stato fermato nel pomeriggio dalla polizia per non aver rispettato gli arresti domiciliari. Giuseppe era stato condannato per aver rubato alcune monetine dai parchimetri. Sono già entrati in azione i due i periti, uno nominato dalla famiglia e l'altro dalla magistratura. Sul corpo del giovane è stata già effettuata l'autopsia. Nel frattempo la madre Rosa Martorano non riesce a darsi pace: "Mio figlio era sano. Me l'hanno ridato senza vita".


Guarda anche:
Caso Cucchi, detenuto testimonia il pestaggio di Stefano
Cucchi, nuovo appello dei familiari per la verità
Cucchi, scontri al corteo. La famiglia si dissocia
Caso Cucchi, gli utenti di Facebook scrivono a Napolitano
Stefano Cucchi, una arresto e 8 giorni per morire

Caso Cucchi, le foto choc
Cucchi, le ultime foto da vivo

Leggi tutto