Influenza A, le vittime sono 41

1' di lettura

Quaranta avevano gravi malattie pregresse. In due giorni tre nuove vittime. Il viceministro alla Salute Fazio ribadisce: il vaccino è importante. Ma restano le prerplessità dei medici sulla vaccinazione

Salgono a 41 le vittime dell'influenza A. 40 di esse avevano gravi malattie pregresse. In due giorni le vittime sono state tre. Le ultime in Toscana (a Empoli), in Campania (nel salernitano) e due nel Lazio (a Latina e Formia). In Campania il bilancio delle vittime è salito a 15. Il viceministro alla salute Fazio ha ribadito l'importanza del vaccino. Però le perlessità restano, soprattutto da parte dei medici, che non solo evitano di vaccinarsi ma sconsigliano di farlo ai loro pazienti.

Guarda anche:

Cinque regole d'oro contro il virus
Ecco quando vaccinare i bambini
Nuova influenza, il vademecum
H1N1, non ci sono segni per individuare il virus
Influenza A, ogni giorno il bollettino del governo
La polemica: l'italia impreparata contro la pandemia

Leggi tutto
Prossimo articolo